|
Tu sei qui:
  • Home
  • Quiz e informazioni - Concorsi pubblici ed esami
  • Esercito Italiano - concorso per l'ammissione di 40 allievi al 6° corso per Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata (A.U.F.P) - 2013/14

Esercito Italiano - concorso per l'ammissione di 40 allievi al 6° corso per Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata (A.U.F.P) - 2013/14

Pubblicato sulla GURI Concorsi ed Esami n. 91 del 19/11/2013  il bando di concorso indetto dal Ministero dela Difesa per l'ammissione di complessivi 40 (quaranta) Allievi al 6° corso Allievi Ufficiali in Ferma Prefissata (A.U.F.P), per il conseguimento della nomina a Tenente in Ferma Prefissata, ausiliario del ruolo normale del Corpo degli Ingegneri dell'Esercito.

POSTI A CONCORSO

I posti, per il corrente anno, sono pari a 40 unità, da destinare al Corpo degli ingegneri dell'Esercito, suddivise come di seguito specificato:

  • 4 (quattro) posti per laureati in Ingegneria delle telecomunicazioni (LM-27);
  • 3 (tre) posti per laureati in Ingegneria chimica (LM-22)/ Scienze chimiche(LM-54);
  • 3 (tre) posti per laureati in Ingegneria meccanica (LM-33);
  • 3 (tre) posti per laureati in Ingegneria elettronica (LM-29);
  • 2 (due) posti per laureati in Ingegneria aeronautica (LM-20);
  • 19 (diciannove) posti per laureati in Ingegneria civile (LM-23) o Ingegneria edile-architettura (LM-4 C.U.) con abilitazione all'esercizio della professione;
  • 6 (sei) posti per laureati in Architettura (LM-4) con abilitazione all'esercizio della professione.

REQUISITI

  • essere cittadino/a italiano/a;
  • non aver superato il 38° anno di età alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande;
  • essere in possesso dell'idoneità psico - fisica ed attitudinale;
  • possedere una delle lauree specialistiche e gli ulteriori requisiti culturali specificamente indicati nel bando.

PROVE DEL CONCORSO

L'iter concorsuale prevede il superamento di:

  • prova di cultura;
  • prove di efficienza fisica;
  • accertamenti sanitari;
  • accertamento attitudinale;
  • valutazione dei titoli di merito.

Di seguito si riporta l'art. 9 del bando di concorso inerente alla prova di cultura

Art. 9 - Prova di cultura

  1. I concorrenti saranno sottoposti -con riserva di accertamento del possesso dei requisiti prescritti per la partecipazione al concorso dal presente decreto- a una prova di cultura, che avrà luogo il giorno 9 gennaio 2014, con inizio non prima delle ore 08.00, presso il Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell'Esercito ubicato in Foligno (PG), viale Mezzetti, n. 2.
    Eventuali modifiche della sede e della data di svolgimento della prova di cultura saranno comunicate, con valore di notifica a tutti gli effetti e per tutti i concorrenti, con le modalità di cui al precedente art. 6 del presente decreto.
  2. La suddetta data della prova di cultura ha valore di notifica a tutti gli effetti nei confronti di tutti. I concorrenti dovranno presentarsi, senza attendere alcuna comunicazione, nella sede e nel giorno sopraindicati, entro le ore 08.00 muniti dei documenti indicati nei precedenti art. 5, comma 4. e art. 7, comma 2. e delle eventuali pubblicazioni di carattere tecnico scientifico attinenti la professione di cui al successivo art. 13, comma 3.
  3. I concorrenti assenti al momento dell'inizio della prova, anche per causa di forza maggiore, saranno considerati rinunciatari e, pertanto, esclusi dal concorso.
  4. Per quanto concerne le modalità di svolgimento della prova saranno osservate le disposizioni di cui agli artt. 13 e 14 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487.
  5. La prova consisterà nella somministrazione collettiva di un test contenente almeno 100 (cento) quesiti a risposta multipla predeterminata o libera, scelti dalla commissione esaminatrice di cui al precedente art. 8, comma 1., lettera a), su argomenti di storia, geografia, attualità, educazione civica e sulla conoscenza della lingua italiana (grammatica, sintassi, ortografia, sinonimi, contrari, frasi da completare) e della lingua inglese, intesi a valutare le capacità di ragionamento e le caratteristiche attitudinali dei concorrenti. La banca dati da cui verranno estratti i test sarà disponibile nel sito internet www.esercito.difesa.it. Prima dell'inizio della prova, la predetta commissione valutatrice renderà note ai concorrenti le modalità di svolgimento, il tempo a disposizione per effettuare la prova, nonché le modalità di valutazione della stessa.
  6.  Il punteggio massimo conseguibile in detta prova da ciascun concorrente è di 30 punti e dovrà essere calcolato attribuendo:
    • 0,30 per ogni risposta esatta;
    • - 0,05 per ogni risposta errata;
    • 0 per ogni risposta multipla ovvero non data.
    Al termine della prova la commissione esaminatrice, sulla base dei punteggi ottenuti dai concorrenti, formerà una graduatoria provvisoria per ciascuno dei gruppi di posti a concorso di cui all'art. 1, comma 1., lettere a), b) c), d), e), f) e g) al solo scopo di individuare coloro che saranno ammessi alle prove di efficienza fisica di cui al successivo art. 10.
  7. Saranno ammessi alle suddette prove, secondo l'ordine delle predette graduatorie provvisorie un numero di concorrenti pari a:
    • n. 24 (ventiquattro), per i posti di cui al precedente art. 1, comma 1., lettera a);
    • n. 18 (diciotto), per i posti di cui al precedente art. 1, comma 1., lettera b);
    • n. 18 (diciotto), per i posti di cui al precedente art. 1, comma 1., lettera c);
    • n. 18 (diciotto), per i posti di cui al precedente art. 1, comma 1., lettera d);
    • n. 12 (dodici), per i posti di cui al precedente art. 1, comma 1., lettera e);
    • n. 114 (centoquattordici), per i posti di cui al precedente art. 1, comma 1., lettera f);
    • n. 36 (trentasei), per i posti di cui al precedente art. 1, comma 1., lettera g).
    Alle prove di efficienza fisica saranno ammessi, inoltre, i concorrenti che nelle predette graduatorie abbiano riportato lo stesso punteggio del concorrente ultimo ammesso.
  8. I punteggi relativi alla prova di cultura saranno affissi, a cura della commissione esaminatrice, all'albo del Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell'Esercito. Tali punteggi contribuiranno alla formazione delle graduatorie finali di merito di cui al successivo art. 14.
  9. L'esito della prova scritta, l'elenco degli ammessi, il calendario con i giorni di convocazione e le modalità di presentazione alle prove di cui al successivo art. 10 del presente decreto, saranno resi noti con avviso inserito nell'area pubblica della sezione comunicazioni del portale dei concorsi.
    Tale avviso sarà inoltre consultabile nel sito www.difesa.it/concorsi. Sarà possibile chiedere informazioni sull'esito della prova scritta, a partire dal quindicesimo giorno successivo a quello di conclusione della prova stessa, al Ministero della Difesa - Direzione Generale per il Personale Militare - Sezione relazioni con il pubblico (tel.:06/517051012; e-mail: urp@persomil.difesa.it).
  10. I verbali della prova di cultura dovranno essere inviati, a mezzo corriere, alla Direzione Generale per il Personale Militare - I Reparto Reclutamento e Disciplina - 1^ Divisione Reclutamento Ufficiali e Sottufficiali - 3^ Sezione entro il terzo giorno dalla data di effettuazione della prova.
 

Torna su