|
Tu sei qui:

Vigili del Fuoco - 10 vice direttori contabili 2015

Pubblicato sulla GURI 4a Serie Speciale - Concorsi ed Esami n.43 del 9-6-2015 il bando di concorso pubblico, per esami, a 10 posti nella qualifica di Funzionario amministrativo - contabile vice direttore del ruolo dei funzionari amministrativo contabili direttori del Corponazionale dei vigili del fuoco.

La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata utilizzando la procedura informatica disponibile nella sezione concorsi dei Vigili del Fuoco , seguendo le istruzioni ivi specificate, dal 10 giugno 2015 e fino al 9 luglio 2015.

Art. 7 Prova preselettiva

Qualora il numero delle domande presentate superi di venti volte il numero dei posti messi a concorso, l'ammissione dei candidati alle prove d'esame puo' essere subordinata al superamento di una prova preselettiva.
Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie Speciale Concorsi ed Esami - del 9 ottobre 2015, nonche' sul sito del Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile http://www.vigilfuoco.it, sara' data comunicazione della sede, della data, dell'ora e delle modalita' dell'eventuale prova preselettiva o delle prove scritte.
Tale pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti e nei confronti di tutti i candidati.
L'eventuale prova preselettiva consiste nella risoluzione di quesiti a risposta multipla vertenti sulle materie oggetto delle prove di esame.
Ai sensi dell'art. 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, come modificato dall'art. 25 del decreto legge 20 giugno 2014, n. 90 convertito nella legge 11 agosto 2014, n. 114, la persona handicappata affetta da invalidita' uguale o superiore all'80% non e' tenuta a sostenere la prova preselettiva.
Alle operazioni di preselezione sovrintende la Commissione esaminatrice di cui al precedente articolo 5.
La correzione degli elaborati e' effettuata anche mediante procedimenti automatizzati.
La prova si intende superata se il candidato riporta una votazione non inferiore a 6/10 (sei/decimi).
E' ammesso a sostenere le prove d'esame di cui al successivo art. 8 un numero di candidati pari a venti volte i posti messi a concorso, secondo l'ordine della graduatoria della prova preselettiva. Sono ammessi alle prove di esame anche i concorrenti che abbiano riportato un punteggio pari all'ultimo degli ammessi.
La Commissione redige la graduatoria della prova preselettiva secondo l'ordine della votazione riportata dai candidati e tale graduatoria e' approvata con decreto del Capo del Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile.
Mediante avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4ª Serie Speciale Concorsi ed Esami - e' data notizia, con valore di notifica a tutti gli effetti, della pubblicazione sul sito del Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile http://www.vigilfuoco.it dell'elenco dei candidati ammessi a sostenere le successive prove di esame.
Il punteggio della prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale di merito.

Art. 8 Prove d'esame

Le prove di esame sono costituite da due prove scritte e da una prova orale.
Le due prove scritte vertono sulle seguenti materie:

  1. diritto amministrativo;
  2. contabilita' di Stato.

Sono ammessi alla prova orale i candidati che abbiano riportato in ciascuna delle prove scritte una votazione non inferiore a 21/30 (ventuno/trentesimi).
La prova orale verte, oltre che sulle materie delle prove scritte, sulle seguenti materie:

  1. diritto costituzionale;
  2. diritto civile;
  3. diritto comunitario;
  4. legislazione sociale e norme sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro
  5. elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai delitti contro la pubblica amministrazione
  6. elementi di diritto del lavoro;
  7. elementi di diritto sindacale, con particolare riferimento al C.C.N.L. del personale della pubblica amministrazione;
  8. lingua straniera, a scelta del candidato, tra inglese, francese, spagnolo e tedesco;
  9. conoscenza dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche piu' diffuse;
  10. ordinamento del Ministero dell'interno, con particolare riferimento al Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile.

La prova orale si intende superata se il candidato ottiene una votazione non inferiore a 21/30 (ventuno/trentesimi).

 

Torna su