|
Tu sei qui:

Polizia di Stato - 320 vice ispettori 2015-16

AVVISO: In attesa della pubblicazione della banca dati è possibile cominciare a esercitarsi con le simulazioni di alcuni concorsi precedenti nella Polizia di Stato vertenti sulle stesse materie indicate dal bando:

Il Ministero dell'Interno ha bandito un concorso per 320 posti per l'accesso al corso di formazione per la nomina alla qualifica di vice ispettore del ruolo degli ispettori della Polizia di Stato, che saranno così ripartiti:

  1. 20 sono riservati al coniuge e ai figli superstiti, ovvero ai parenti in linea collaterale di secondo grado se unici superstiti, del personale delle Forze armate e delle Forze di polizia deceduto in servizio e per causa di servizio;
  2. 53 sono riservati agli appartenenti ai ruoli della Polizia di Stato con almeno tre anni di anzianità di effettivo servizio alla data del bando che indice il concorso, in possesso dei prescritti requisiti ad eccezione del limite d'età;
  3. 6 sono riservati, ai sensi dell'articolo 1005 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, agli Ufficiali di complemento che abbiano terminato senza demerito la ferma biennale, nonché agli Ufficiali in ferma prefissata collocati in congedo ai quali si applicano le norme di stato giuridico previste per gli ufficiali di complemento;
  4. 5 sono riservati ai diplomati in possesso del titolo di studio richiesto, ospitati presso il Centro Studi della Polizia di Stato di Fermo;
  5. 2 sono riservati, ai sensi dell'articolo 33 del decreto del Presidente della Repubblica 15 luglio 1988, n. 574, a coloro che siano in possesso dell'attestato di cui all'articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 e successive modificazioni.

Di seguito si riporta il testo dell'art 7 del bando inerente alla prova preselettiva:

Nel caso in cui il numero delle domande di partecipazione sia superiore alle cinquemila unità, verrà effettuata ima prova preselettiva, volta a determinare il numero dei candidati da ammettere alle successive prove.
La prova è articolata in quesiti a risposta a scelta multipla, diretti ad accertare la conoscenza delle seguenti discipline: diritto penale, diritto processuale penale, diritto costituzionale, diritto amministrativo e diritto civile.
I quesiti concernenti le sopraindicate discipline saranno pubblicati quarantacinque giorni prima della prova preselettiva sul sito Internet della Polizia di Stato http://http://www.poliziadistato.it, in ragione di mille per ciascuna materia e per un totale di 5.000. Ciascun quesito viene elaborato predisponendo un'unica domanda con 4 risposte, delle quali una sola è esatta.
I quesiti hanno un grado di difficoltà di 1, 2 e 3, in relazione alla natura della domanda che è rispettivamente facile, di difficoltà media e difficile. L'attribuzione del punteggio alle singole risposte è differenziato in rapporto al grado di difficoltà della domanda.
In tali ipotesi, ferme restando le attribuzioni della Commissione esaminatrice, sono costituiti, per ogni sede di espletamento della prova preselettiva, appositi comitati di vigilanza con le modalità di cui ai commi 7 ed 8 dell'articolo 9 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487.
II punteggio riportato non concorre alla formazione della graduatoria finale di merito.

Nella GURI - 4a Serie speciale "Concorsi ed esami" del 2 febbraio 2016 verrà pubblicato l'avviso della pubblicazione sul sito Internet della Polizia di Stato (www.poliziadistato.it alla voce "concorsi") dei quesiti oggetto della prova preselettiva.
Nella GURI - 4a Serie speciale "Concorsi ed esami" del 26 febbraio 2016 e sul sito Internet della Polizia di Stato (www.poliziadistato.jt alla voce "concorsi") verrà pubblicata la data ed il luogo di svolgimento della prova preselettiva.

 

Torna su