|
Tu sei qui:

Marina Militare: 154 Allievi Marescialli (interno) 2017

Il Ministero della Difesa ha indetto un concorso interno, per titoli ed esami, a 154 (centocinquantaquattro) posti per l'ammissione al 17° corso complementare per Allievi Marescialli della Marina Militare per gli appartenenti al ruolo Sergenti e Volontari in servizio permanente .

I posti messi a concorso saranno così distribuiti:

  • 77 posti riservati agli appartenenti al ruolo dei Sergenti della Marina Militare;
  • 77 posti riservati agli appartenenti al ruolo dei Volontari in servizio permanente della Marina Militare.

Lo svolgimento del concorso prevede:

  • prova scritta per la verifica delle qualità culturali e intellettive;
  • la valutazione dei titoli di merito.

Si riporta di seguito uno stralcio dell'art 9 del bando di concorso inerente alla prova scritta:

Art. 9 - Prova scritta di cultura professionale

  1. I candidati dovranno sostenere la prova scritta di cui al precedente articolo 8, comma 1, lettera a) consistente nella somministrazione di un questionario contenente 100 quesiti a risposta multipla di cui 40. volti ad accertare il livello di conoscenza della lingua italiana, anche sul piano ortogrammaticale e sintattico, 20 di lingua inglese, 20 di matematica (aritmetica, algebra e geometria) -per tali materie si farà riferimento ai programmi ministeriali previsti per gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado- 20 di tipo: percettivo-spaziale, analitico-verbale, logico-meccanico, analitico-alfanumerico e analitico-deduttivo. La prova scritta, a cui sarà attribuito un punteggio complessivo massimo di 30/30, si intenderà superata se il candidato avrà raggiunto la valutazione minima di 18/30. Le domande potranno avere diversi coefficienti di valutazione secondo i criteri preventivamente stabiliti dalla commissione esaminatrice di cui al precedente articolo 7, comma 1.

  2. La sede, la data e l'ora di svolgimento della prova saranno resi noti mediante avviso consultabile nell'area pubblica del portale nonché nei siti www.persomil.difesa.it e www.marina.difesa.it. Lo stesso avviso potrà contenere il rinvio ad altra data della pubblicazione suddetta. La pubblicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti nei confronti di tutti i candidati. La mancata presentazione o la presentazione in ritardo, ancorché dovuta a causa di forza maggiore, presso la sede di esame nella data e nell'ora stabiliti comporterà l'irrevocabile esclusione dal concorso. La Direzione Generale per il Personale Militare pubblicherà con le stesse modalità e, indicativamente, circa un mese prima della data di effettuazione della prova, un archivio dal quale saranno estratti, con criteri di casualità, i quesiti che costituiranno parte della prova.

  3. La predetta Direzione Generale si riserva altresì la facoltà, nel caso di eventi avversi di carattere eccezionale che impediscano oggettivamente a un rilevante numero di candidati di presentarsi nei tempi e nei giorni previsti per l'espletamento delle prove concorsuali, di prevedere sessioni di recupero delle prove stesse. In tal caso, sarà dato avviso inserito nell'area pubblica del portale, consultabile anche nei siti www.persomil.difesa.it e www.marina.difesa.it, definendone la modalità. Il citato avviso avrà valore di notifica a tutti gli effetti, per tutti gli interessati.

  4. Per le modalità di svolgimento della prova saranno osservate, in quanto applicabili, le disposizioni dell'articolo 13 del decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487. Non è ammessa la consultazione di vocabolari, dizionari, testi e tavole. E' vietato, altresì, l'uso di computer e di qualsiasi apparecchiatura/supporto informatico, di apparecchi telefonici o ricetrasmittenti. L'inosservanza di tali prescrizioni nonché delle disposizioni emanate dalla commissione esaminatrice di cui al precedente articolo 7, comporta l'esclusione dalla prova.
  5. Accederanno alla valutazione dei titoli di cui al successivo articolo 10, secondo l'ordine di graduatoria della prova scritta per la verifica delle qualità culturali e intellettive, i candidati che avranno raggiunto la valutazione minima di 18/30 e in numero pari a quello indicato per ciascuna categoria/specialità nella colonna "ammessi" del citato allegato A. Inoltre saranno ammessi alla predetta valutazione anche eventuali pari merito per ciascun ruolo e categoria...

 

Torna su