|
Tu sei qui:

Ministero dell'Interno: concorso per 250 Fuzionari Amministrativi 2017

Con il decreto ministeriale 26 aprile 2017, pubblicato nella GURI 4^ Serie Speciale "Concorsi ed Esami" numero 33, del 2 maggio 2017 il ministero dellInterno ha' indetto un concorso pubblico, per titoli ed  esami,  a  250 posti per l'assunzione a tempo indeterminato di  personale  altamente qualificato per l'esercizio di funzioni di  carattere  specialistico, appartenente al profilo professionale di funzionario  amministrativo, area  funzionale  terza,  posizione  economica  F1,  del  ruolo   del personale  dell'amministrazione  civile  dell'interno,  da  destinare esclusivamente alle Commissioni territoriali  per  il  riconoscimento della protezione internazionale ed alla Commissione nazionale per  il diritto di asilo.

Riportiamo di seguito un estratto del bando inerente alla prova preselettiva:

Articolo 6: Prova preselettiva

  1. Nel caso in cui il numero dei candidati sia pari o superiore a dieci volte il numero dei posti messi a concorso, per determinarne l'ammissione alle successive prove scritte, è previsto l'espletamento di una prova preselettiva.
  2. Ove necessario, lo svolgimento delle prove preselettive potrà essere effettuato ricorrendo a selezioni decentrate per circoscrizioni territoriali.
  3. La prova preselettiva consiste nella risoluzione di quesiti a risposta multipla tesi a verificare la conoscenza nelle seguenti materie:
    • elementi di diritto pubblico;
    • diritto internazionale pubblico, dell'Unione europea e legislazione nazionale ed europea nell'ambito della protezione internazionale;
    • storia contemporanea, con particolare riferimento agli avvenimenti nei paesi extraeuropei dal dopoguerra ad oggi;
    • geografia politica ed economica, con particolare riferimento ai Paesi del continente africano e asiatico;
    • lingua inglese.
  4. Ciascun quesito consiste in una domanda seguita da almeno quattro risposte, delle quali solo una è esatta.

Articolo 7: Modalità di predisposizione dei quesiti e svolgimento della prova preselettiva

  1. Il Ministero dell'Interno può avvalersi, per la formulazione dei quesiti e per l'organizzazione della preselezione, di aziende o istituti specializzati operanti nel settore della selezione e della formazione del personale.
  2. A ciascun candidato sono assegnati 90 quesiti individuati dalla Commissione esaminatrice, vertenti sulle discipline indicate nell'articolo 6, da risolvere nel tempo massimo di un'ora.
  3. E' disposta l'esclusione dalla prova del candidato che abbia iniziato a rispondere al questionario prima dell'autorizzazione della Commissione.
  4. Durante la prova preselettiva i candidati non possono avvalersi di codici, raccolte normative, vocabolari, testi, appunti di qualsiasi natura e di strumenti idonei alla memorizzazione di informazioni o alla trasmissione di dati.
  5. Per essere ammessi a sostenere le prove d'esame, i candidati dovranno esibire un idoneo documento di riconoscimento, in corso di validità.
  6. La mancata esclusione dalla prova preselettiva non costituisce garanzia della regolarità della domanda di partecipazione al concorso, né sana l'eventuale irregolarità della domanda stessa. L'Amministrazione procederà alla verifica della validità dei requisiti prescritti dopo lo svolgimento della prova preselettiva stessa e limitatamente ai candidati che l'avranno superata.
 

Torna su