|
Tu sei qui:
  • Home
  • Quiz e informazioni - Concorsi pubblici ed esami
  • Esercito Italiano: concorso per l'ammissione di 109 allievi marescialli al 21° corso 2018 – 2020

Esercito Italiano: concorso per l'ammissione di 109 allievi marescialli al 21° corso 2018 – 2020

In attesa della pubblicazione della banca dati ufficiale è possibile esercitarsi con le simulazioni del precedente concorso inerente al medesimo profilo professionale:
Esercito Italiano: concorso per l'ammissione di 109 allievi marescialli al 20° corso 2017 – 2019

Il Ministero della Difesa ha indetto un Concorso pubblico, per titoli ed esami, per l'ammissione al 21° corso biennale (2018 – 2020) di 109 Allievi Marescialli nell'Esercito Italiano.

Lo svolgimento del concorso prevede:

  1. prova per la verifica delle qualità culturali e intellettive;
  2. prova per la verifica della conoscenza della lingua inglese;
  3. prove di verifica dell'efficienza fisica;
  4. accertamento dell'idoneità attitudinale;
  5. accertamento dell'idoneità psico-fisica;
  6. tirocinio;
  7. valutazione dei titoli di merito.

Per sostenere le prove e gli accertamenti previsti dall'iter concorsuale il candidato dovrà presentarsi presso il Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell'Esercito (CSRNE) sito in via Mezzetti, 2 - Foligno (PG) ed esibire un documento di identità in corso di validità

La prova scritta consiste nella somministrazione di un questionario contenente 100 quesiti a risposta multipla inerenti alle seguenti materie:

  • Italiano (50% dei quesiti);
  • attualità;
  • educazione civica;
  • geografia;
  • storia;
  • logica matematica (aritmetica, algebra e geometria).

Il punteggio massimo che la commissione potrà assegnare ad ogni candidato è di 70 punti; il candidato che conseguirà un punteggio inferiore a 30 punti sarà giudicato inidoneo.
L'ordine di convocazione, la sede, la data e l'ora di svolgimento della prova saranno resi noti indicativamente nella seconda decade del mese di marzo 2018, mediante avviso consultabile nell'area pubblica del portale, nonché nei siti www.persomil.difesa.it,www.esercito.difesa.it.

 

Torna su