|
Tu sei qui:

RIPAM - ANAC: concorso per 35 Specialisti di area amministrativa e giuridica 2018 (preselezione)

In attesa della pubblicazione dei quiz della prova preselettiva è possibile esercitarsi con le simulazioni basate sulle domande della banca dati del RIPAM:
RIPAM - raccolta di quiz per concorsi nazionali

Pubblicato nella GURI 4° Serie Speciale Concorsi ed esami n. 23 del 20 Marzo 2018, il bando di concorso per l'assunzione presso l’ANAC – Autorità Nazionale Anticorruzione, di 35 unità inquadrare nella Categoria A – parametro retributivo  F1 – per il profilo “Specialista di area amministrativa e giuridica”.

Il concorso prevede:

  • Una prova preselettiva consistente in una prova a test per la verifica delle attitudini all’apprendimento
  • La selezione scritta articolata in:
  1. una prova scritta teorica consistente nella somministrazione di quesiti a risposta multipla per la verifica delle conoscenze direttamente riferite all’ambito professionale per il quale si concorre,  delle conoscenze relative alle tecnologie informatiche e/o della comunicazione e/o del CAD e della conoscenza della lingua inglese;
  2. una prova scritta teorico-pratica consistente nella predisposizione di un atto amministrativo o documento attinente la concreta attività lavorativa e le mansioni del profili per il quale si concorre.
  • Il colloquio orale
  • La valutazione dei titoli

La prova preselettiva si svolgerà a Roma. Sul sito internet http://ripam.formez.it, a partire dal 7 maggio 2018 e comunque almeno 20 giorni prima del loro svolgimento, sarà pubblicato il diario con l'indicazione della sede, del giorno e dell'ora in cui si svolgeranno le suddette prove, nonché delle modalità di pubblicazione degli elenchi dei candidati ammessi alla successiva fase selettiva scritta e delle informazioni relative a modalità e tempi del suo svolgimento.

I quesiti da cui saranno estratti quelli della prova preselettiva, selezionati dalla banca dati dei test RIPAM, saranno resi disponibili on-line sul sito http://ripam.formez.it, almeno 15 giorni prima dello svolgimento delle prove. Le domande a risposta multipla sono state predisposte per la verifica delle capacità di apprendimento di carattere logico-matematico e critico- verbale nonché delle nozioni fondamentali oggetto della prima prova scritta teorica, ovvero:

  • nozioni di diritto dell'Unione Europea;
  • nozioni di contabilità dello Stato e degli enti pubblici;
  • diritto penale, con particolare riferimento ai reati conto la Pubblica Amministrazione; diritto costituzionale, con particolare riguardo alla parte seconda "Ordinamento della Repubblica";
  • diritto civile, con particolare riferimento alle obbligazioni e ai contratti;
  • diritto amministrativo, con particolare riferimento alla normativa concernente la prevenzione della corruzione, la trasparenza e i contratti pubblici;
  • disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici, con particolare riferimento alle responsabilità contabili e disciplinari;

Gli elaborati consegnati dai candidati in forma anonima, saranno custoditi in busta sigillata. La correzione degli stessi, ed il successivo abbinamento con i nomi dei candidati, avverranno pubblicamente, attraverso una procedura automatizzata di carattere rigorosamente anonimo. Sarà formulata apposita graduatoria sulla base del punteggio ottenuto come di seguito descritto:

  • - 1 punto per ogni risposta esatta;
  • - 0,5 punti per ogni risposta sbagliata;
  • - 0,25 punti per ogni mancata risposta.
 

Torna su