|
Tu sei qui:

Arma dei Carabinieri: concorso per 2000 allievi carabinieri - 2018

Indetto dal Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri un concorso, per esami e titoli, per il reclutamento di 2.000  allievi carabinieri in ferma quadriennaledi cui:

  • 1.056 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato, ai sensi dell’articolo 2199, comma 7 bis, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) ovvero in rafferma annuale, in servizio;
  • 452 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato, ai sensi dell’articolo 2199, comma 7 bis, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) in congedo ed ai volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP4) in servizio o collocati in congedo a conclusione della prescritta ferma;
  • 460 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato, ai sensi degli articoli 706 e 707, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai giovani che non abbiano superato il ventiseiesimo anno di età, per il successivo impiego secondo i criteri di cui all’articolo 17:
  • 32 allievi carabinieri in ferma quadriennale, riservato ai sensi del decreto legislativo 21 gennaio 2011, n. 11, ai concorrenti in possesso dell’attestato di bilinguismo di cui all’articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n. 752 e successive modificazioni, 

Lo svolgimento del concorso prevede:

  1. prova scritta di selezione;
  2. prove di efficienza fisica;
  3. accertamenti psico-fisici, per il riconoscimento dell’idoneità psicofisica;
  4. accertamenti attitudinali;
  5. valutazione dei titoli.

Prova scritta di selezione

La prova, della durata di 60 (sessanta) minuti, consisterà nella somministrazione di un questionario composto di un numero non superiore a cento di quesiti a risposta multipla predeterminata vertenti su argomenti di cultura generale (italiano, attualità, storia, geografia, matematica, geometria, costituzione e cittadinanza italiana e scienze), di storia e struttura ordinativa dell’Arma, comprensione di un testo scritto e logica deduttiva (ragionamento numerico e capacità verbale), informatica (conoscenze delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse), nonché di una lingua straniera a scelta tra il francese, l’inglese, lo spagnolo e il tedesco.
Per i concorrenti in possesso dell’attestato di bilinguismo (lingua italiana e tedesca) riferito a livello non inferiore al diploma di istituto di istruzione secondaria di primo grado, di cui all’articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1976, n.752 e successive modificazioni, che chiederanno di sostenere la prova in lingua tedesca, questa sarà volta esclusivamente all’accertamento della conoscenza della stessa.
Il relativo punteggio sarà espresso in centesimi e concorrerà alla formazione delle graduatorie di merito di cui all’articolo 13. Prima dell'inizio della prova (o di ogni turno di prova, se la stessa avrà luogo in più turni), la commissione distribuirà ai candidati il materiale occorrente (questionario, modulo risposta test, etc.) e fornirà loro tutte le informazioni necessarie all'espletamento, con particolare riferimento alle modalità di corretta compilazione del modulo e alle norme comportamentali da osservare pena l'esclusione dal concorso.
Al termine della prova (se svolta in turno unico) o di ogni turno di prova, la commissione, con l'ausilio di strumenti informatici forniti dal Centro nazionale di selezione e reclutamento del Comando generale dell’Arma dei carabinieri, provvederà alla correzione dei moduli risposta test compilati dai candidati.

La prova sarà  verosimilmente  svolta a partire dal 25 giugno 2018. L’ordine di convocazione, la sede, la data e l’ora di svolgimento saranno resi noti, con valore di notifica a tutti gli effetti e per tutti i concorrenti, a partire dal 15 giugno 2018, mediante pubblicazione nel sito internet www.carabinieri.it e presso il Comando generale dell'Arma dei carabinieri, V Reparto, Ufficio relazioni con il pubblico, piazza Bligny n. 2, 00197 Roma, telefono 0680982935. Resta pertanto a carico di ciascun concorrente l’onere di verificare la pubblicazione di eventuali variazioni o di ulteriori indicazioni per lo svolgimento della prova.

 

Torna su