|
Tu sei qui:

ADM: concorso per 50 ingegneri - 2018

L'ADM ha bandito un concorso per esami a 50 posti nel profilo professionale di ingegnere, terza area, fascia retributiva F1.

Articolo 7 Prova preselettiva

  1. Qualora il numero delle domande di partecipazione sia pari o superiore a mille, sarà effettuata una prova preselettiva. Essa consisterà in una serie di test, a risposta multipla, miranti ad accertare le capacità matematiche, logiche e deduttive del candidato, nonché il grado di conoscenza della lingua inglese.
  2. Le date e le sedi di svolgimento della prova preselettiva saranno comunicate tramite avviso pubblicato nel sito internet di questa Agenzia https://www.agenziadoganemonopoli.gov.it. Tale pubblicazione avrà valore di notifica a tutti gli effetti. I candidati ai quali non sia stata comunicata l'esclusione dal concorso sono tenuti a presentarsi, senza alcun preavviso, nel giorno, nell'ora e nel luogo indicati nel predetto avviso.
  3. La mancata presentazione dei candidati nella sede d’esame nel giorno indicato dal predetto avviso comporta l’esclusione dal concorso, qualunque ne sia la causa.
  4. Per la predisposizione dei quesiti relativi alla prova e della conseguente correzione degli elaborati, questa Agenzia potrà avvalersi di procedure automatizzate gestite da enti o società specializzate in selezione del personale.
  5. L’elenco dei candidati che hanno sostenuto la prova preselettiva, compilato in ordine decrescente di punteggio, sarà approvato dalla Commissione esaminatrice e pubblicato nel sito internet di questa Agenzia.
  6. Saranno ammessi alle prove scritte i primi trecento candidati presenti nell’elenco redatto all’esito della prova preselettiva, nonché tutti coloro che abbiano conseguito lo stesso punteggio del candidato collocatosi al trecentesimo posto.
  7. Il punteggio conseguito al termine della prova preselettiva non concorre alla formazione del punteggio finale di merito.
  8. Questa Agenzia si riserva di stabilire, in relazione al numero delle domande di partecipazione pervenute, lo svolgimento della prova preselettiva in sessioni simultanee opportunamente decentrate sul territorio nazionale, ai sensi dell’art. 35, comma 3, lettera d), del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.
 

Torna su