|

Ministero della Giustizia: concorso per 800 posti di Assistente giudiziario - 2017

IMPORTANTE: ultimo aggiornamento al 05/05/2017 ore 11:54 in base alla nuova banca dati pubblicata dal Ministero della Giustizia.
Di seguito riportiamo i quesiti eliminati dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

- Batteria 1: 20, 21, 23, 24, 191, 226, 250, 251, 252, 407, 408, 536, 537, 538, 539, 540, 541, 589, 653, 668, 694, 696, 697, 702, 722, 723, 724, 725, 726, 899, 900, 901, 902, 903, 984,
- Batteria 2: 1021, 1023, 1056, 1139, 1157, 1357, 1358, 1360, 1361, 1362, 1372, 1403, 1408, 1597, 1607, 1728,
- Batteria 3: 2004, 2008, 2065, 2177, 2278, 2296, 2298, 2299, 2300, 2324, 2342, 2386, 2387, 2406, 2479, 2550, 2639, 2779, 2780, 2811, 2897, 2898, 2899, 2961, 2991,
- Batteria 4: 3078, 3082, 3101, 3331, 3332, 3333, 3334, 3336, 3387, 3427, 3451, 3457, 3629, 3630, 3895, 3984,
- Batteria 5: 4001, 4079, 4186, 4312, 4340, 4365, 4524, 4562, 4690, 4856, 4917,

segnalazioni errori ed errata corrige

Materia Numero Codice domanda Descrizione
Assistenti giudiziari: batteria 120
Esecutività, eseguibilità e esecutorietà; quale delle citate caratteristiche del provvedimento rappresenta l'idoneità del provvedimento amministrativo ad essere eseguito?
  1. Esecutorietà.
  2. Eseguibilità.
  3. Esecutività.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 121
Esecutività, eseguibilità e esecutorietà; quale delle citate caratteristiche del provvedimento rappresenta la possibilità legale e giuridica che gli effetti del provvedimento possano prodursi?
  1. Esecutività.
  2. Esecutorietà.
  3. Eseguibilità.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 123
L’esecutività del provvedimento amministrativo:
  1. Rappresenta un carattere eccezionale del provvedimento, in quanto il potere di imporre coattivamente l’adempimento è limitato ai soli casi previsti dalla legge.
  2. Rappresenta la possibilità legale e giuridica che gli effetti del provvedimento possono prodursi.
  3. Rappresenta l’idoneità del provvedimento amministrativo ad essere eseguito.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 124
L’eseguibilità del provvedimento amministrativo:
  1. Consiste nel potere, in capo all’amministrazione, di attuare coattivamente la determinazione provvedimentale.
  2. Rappresenta l’idoneità del provvedimento amministrativo ad essere eseguito.
  3. Rappresenta la possibilità legale e giuridica che gli effetti del provvedimento possono prodursi.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1191
Legittimazione dell'agente - Esistenza e sufficienza della motivazione - Corrispondenza alla causa del potere. Quale/quali tra i precedenti sono requisiti di legittimità del provvedimento amministrativo?
  1. Solo la legittimazione dell’agente.
  2. Tutti.
  3. Solo la legittimazione dell'agente.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1226
Corrispondenza all'interesse pubblico - Presupposti di fatto e di diritto - Rispetto dei precetti di logica e imparzialità. Quale/quali tra i precedenti non sono requisiti di legittimità del provvedimento amministrativo che attengono al profilo funzionale degli atti discrezionali?
  1. Presupposti di fatto e di diritto.
  2. Corrispondenza all'interesse pubblico.
  3. Rispetto dei precetti di logica e imparzialità.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1250
I requisiti d'efficacia dell'atto amministrativo si distinguono in requisiti di esecutività e requisiti d'obbligatorietà. Tra i primi rientrano:
  1. I controlli.
  2. Le comunicazioni.
  3. Le notificazioni.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1251
I requisiti d'efficacia dell'atto amministrativo si distinguono in requisiti di esecutività e requisiti d'obbligatorietà. Tra i primi rientrano:
  1. Il verificarsi della condizione sospensiva e del termine.
  2. Le comunicazioni.
  3. Le notificazioni.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1252
I requisiti d'efficacia dell'atto amministrativo si distinguono in requisiti di esecutività e requisiti d'obbligatorietà. Tra i primi rientrano:
  1. L'accettazione dell'interessato, quando da essa la legge fa dipendere gli effetti dell'atto.
  2. Le notificazioni.
  3. Le comunicazioni.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1407
L'autorizzazione:
  1. È un atto ampliativo della sfera giuridica del destinatario che attribuisce al destinatario il diritto-dovere di svolgere in via esclusiva un'attività o di godere di un determinato bene riservati originariamente alla P.A.
  2. Costituisce un atto di consenso all'esercizio di un'attività o di un potere di cui il soggetto pubblico o privato richiedente è titolare in virtù di una posizione giuridica soggettiva riconosciutagli dall'ordinamento.
  3. È un provvedimento con il quale la P.A., nell'esercizio di una attività discrezionale tecnica in funzione preventiva, provvede alla rimozione di un limite legale che si frappone all'esercizio di un'attività inerente ad un diritto soggettivo.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1408
Costituisce un atto di consenso all'esercizio di un'attività o di un potere di cui il soggetto pubblico o privato richiedente è titolare in virtù di una posizione giuridica soggettiva riconosciutagli dall'ordinamento:
  1. La concessione.
  2. L'autorizzazione.
  3. L'appalto di servizi.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1536
Nella fattispecie concessoria il concessionario:
  1. Gode della facoltà (e non del diritto) all'uso del bene e all'esercizio della concessione.
  2. Nella concessioni di servizi ha la facoltà di organizzare e far funzionare il servizio assunto.
  3. Nella concessione di beni ha il dovere di utilizzare il bene stesso entro i limiti e con le modalità fissate dalla concessione o dalla legge.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1537
Nella fattispecie concessoria il concessionario:
  1. Nella concessione di beni ha la facoltà di utilizzare il bene stesso entro i limiti e con le modalità fissate dalla concessione o dalla legge.
  2. Nei rapporti con i terzi è responsabile in solido con la p.a. dei fatti e degli atti illeciti compiuti.
  3. Nella concessioni di servizi ha il dovere di organizzare e far funzionare il servizio assunto.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1538
Nella fattispecie concessoria il concessionario:
  1. Nella concessioni di servizi ha la facoltà di organizzare e far funzionare il servizio assunto.
  2. Nei rapporti con i terzi è responsabile in solido con la p.a. dei fatti e degli atti illeciti compiuti.
  3. Nei rapporti con i terzi, assume una posizione di supremazia, in virtù del trasferimento dell'esercizio di funzioni oggettivamente pubbliche proprie del concedente.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1539
Nella fattispecie concessoria il concessionario:
  1. Gode della facoltà (e non del diritto) all'uso del bene e all'esercizio della concessione.
  2. Nella concessione di beni ha la facoltà di utilizzare il bene stesso entro i limiti e con le modalità fissate dalla concessione o dalla legge.
  3. È soggetto privato esercente una pubblica funzione.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1540
Nella fattispecie concessoria il concessionario:
  1. Gode della facoltà (e non del diritto) all'uso del bene e all'esercizio della concessione.
  2. Nella concessione di beni ha la facoltà di utilizzare il bene stesso entro i limiti e con le modalità fissate dalla concessione o dalla legge.
  3. Nei rapporti con i terzi agisce sempre in nome proprio.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1541
Nella fattispecie concessoria il concessionario:
  1. Gode della facoltà (e non del diritto) all'uso del bene e all'esercizio della concessione.
  2. Nella concessioni di servizi ha la facoltà di organizzare e far funzionare il servizio assunto.
  3. Nei rapporti con i terzi è responsabile in proprio dei fatti e degli atti illeciti compiuti.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1589
I provvedimenti ablatori obbligatori:
  1. Consistono nella sottrazione di diritti reali dei privati e in particolare, del diritto di proprietà con contestuale acquisizione di tali diritti alla pubblica amministrazione.
  2. Trasferiscono un diritto appartenente alla pubblica amministrazione a uno o più soggetti privati.
  3. Producono un effetto privativo di beni o attività con effetto acquisitivo per l'amministrazione.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1653
Il procedimento amministrativo, alla luce delle più recenti innovazioni legislative, si articola in quattro fasi: fase d'iniziativa, fase istruttoria, fase decisoria, fase integrativa dell'efficacia. É ricompresa nello stadio dell'iniziativa:
  1. La proposta vincolante.
  2. L'acquisizione dell'interesse a ricorrere.
  3. L'acquisizione della posizione legittimante.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1668
Una dichiarazione che viene presentata dai privati ad un'autorità amministrativa, al fine di provocare l'esercizio dei suoi poteri, con l'emanazione di un provvedimento che crea per la P.A. un obbligo a provvedere è denominata:
  1. Denuncia.
  2. Esposto.
  3. Segnalazione.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1694
Quale dei seguenti atti e/o operazioni è ricompreso nella fase decisoria del procedimento amministrativo?
  1. Accordi integrativi.
  2. Proposte.
  3. Richieste.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1696
Quale dei seguenti atti e/o operazioni è ricompreso nella fase decisoria del procedimento amministrativo?
  1. Deliberazioni preparatorie.
  2. Denunce.
  3. Proposte.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1697
Quale dei seguenti atti e/o operazioni è ricompreso nella fase decisoria del procedimento amministrativo?
  1. Proposte e pareri vincolanti.
  2. Istanze.
  3. Denunce.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1702
Il procedimento amministrativo, alla luce delle più recenti innovazioni legislative, si articola in quattro fasi; le proposte vincolanti sono proprie:
  1. Della fase integrativa dell'efficacia del procedimento amministrativo.
  2. Della fase decisoria del procedimento amministrativo.
  3. Solo della fase d'iniziativa del procedimento amministrativo.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1722
Dispone l'art. 1 della legge n. 241/1990 che l'attività amministrativa persegue i fini determinati dalla legge ed è retta da cinque criteri/principi. Quale tra quelli indicati non è un principio/criterio espressamente elencato all'art. 1 della legge n. 241/2001?
  1. Principio di sussidiarietà.
  2. Principio di economicità.
  3. Principio di pubblicità.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1723
Dispone l'art. 1 della legge n. 241/1990 che l'attività amministrativa persegue i fini determinati dalla legge ed è retta da cinque criteri/principi. Quale tra quelli indicati non è un principio/criterio espressamente elencato all'art. 1 della legge n. 241/2001?
  1. Principio di certezza del diritto.
  2. Principio di economicità.
  3. Principio di pubblicità.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1724
Dispone l'art. 1 della legge n. 241/1990 che l'attività amministrativa persegue i fini determinati dalla legge ed è retta da cinque criteri/principi. Quale tra quelli indicati non è un principio/criterio espressamente elencato all'art. 1 della legge n. 241/2001?
  1. Principio di consequenzialità.
  2. Principio di efficacia.
  3. Principio di trasparenza.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1725
Dispone l'art. 1 della legge n. 241/1990 che l'attività amministrativa persegue i fini determinati dalla legge ed è retta da cinque criteri/principi. Quale tra quelli indicati non è un principio/criterio espressamente elencato all'art. 1 della legge n. 241/2001?
  1. Principio di ragionevolezza.
  2. Principio di efficacia.
  3. Principio di trasparenza.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1726
Dispone l'art. 1 della legge n. 241/1990 che l'attività amministrativa persegue i fini determinati dalla legge ed è retta da cinque criteri/principi. Quale tra quelli indicati non è un principio/criterio espressamente elencato all'art. 1 della legge n. 241/2001?
  1. Principio di precauzione.
  2. Principio di efficacia.
  3. Principio di trasparenza.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1899
A norma di quanto dispone la legge n. 214/1990, il responsabile del procedimento deve astenersi in caso di conflitto di interessi?
  1. No, in caso di conflitto di interessi deve astenersi solo il titolare dell'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale.
  2. Si, lo prevede espressamente l'art. 6-bis della citata legge.
  3. Nessuna delle altre risposte è corretta, la legge n. 241/1990 nulla dispone sul conflitto di interessi.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1900
A norma di quanto dispone la legge n. 214/1990, i titolari degli uffici competenti ad adottare i pareri devono astenersi in caso di conflitto di interessi?
  1. No, in caso di conflitto di interessi deve astenersi solo il responsabile del procedimento.
  2. Si, lo prevede espressamente l'art. 6-bis della citata legge.
  3. Nessuna delle altre risposte è corretta, la legge n. 241/1990 nulla dispone sul conflitto di interessi.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1901
A norma di quanto dispone la legge n. 214/1990, i titolari degli uffici competenti ad adottare le valutazioni tecniche devono astenersi in caso di conflitto di interessi?
  1. No, in caso di conflitto di interessi deve astenersi solo il titolare dell'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale.
  2. Si, lo prevede espressamente l'art. 6-bis della citata legge.
  3. Nessuna delle altre risposte è corretta, la legge n. 241/1990 nulla dispone sul conflitto di interessi.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1902
A norma di quanto dispone la legge n. 214/1990, i titolari degli uffici competenti ad adottare gli atti endoprocedimentali devono astenersi in caso di conflitto di interessi?
  1. Si, lo prevede espressamente l'art. 6-bis della citata legge.
  2. Nessuna delle altre risposte è corretta, la legge n. 241/1990 nulla dispone sul conflitto di interessi.
  3. No, in caso di conflitto di interessi deve astenersi solo il titolare dell'ufficio competente all'adozione del provvedimento finale.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1903
A norma di quanto dispone la legge n. 214/1990, il titolare dell'ufficio competente ad adottare il provvedimento finale deve astenersi in caso di conflitto di interessi?
  1. Si, lo prevede espressamente l'art. 6-bis della citata legge.
  2. Nessuna delle altre risposte è corretta, la legge n. 241/1990 nulla dispone sul conflitto di interessi.
  3. No, in caso di conflitto di interessi deve astenersi solo il responsabile del procedimento.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 1984
A norma di quanto prevede l'art. 10 della legge n. 214/1990, i portatori di interessi diffusi costituiti in associazioni o comitati, cui possa derivare un pregiudizio dal provvedimento possono presentare memorie scritte?
  1. No, possono solo prendere visione degli atti.
  2. No, la possibilità di presentare memorie scritte è riconosciuta solo ai portatori di interessi pubblici o privati.
  3. Si, possono presentare memorie scritte e documenti.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21021
Le disposizioni di cui all'art. 16 (attività consultiva) in merito ai termini previsti per i pareri...
  1. Non si applicano solo in caso di pareri che debbano essere rilasciati da amministrazioni preposte alla tutela ambientale.
  2. Non si applicano in caso di pareri che debbano essere rilasciati da amministrazioni preposte alla tutela ambientale, paesaggistica, territoriale e della salute dei cittadini.
  3. Trovano sempre applicazione, salvo i casi che richiedono esigenze istruttorie, nel qual caso i termini possono essere raddoppiati.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21023
In merito ai documenti attestanti atti, fatti, qualità e stati soggettivi, necessari per l'istruttoria del procedimento e detenuti da altre P.A., che cosa può richiedere l'amministrazione procedente agli interessati ai sensi dell’18 della legge n. 241/1990?
  1. La copia autenticata di tutti i documenti necessari.
  2. I soli elementi necessari per la loro ricerca.
  3. L'originale di tutti i documenti necessari.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21056
L'art. 22 della legge n. 241/1990, stabilisce che non sono accessibili le informazioni in possesso di una P.A. che non abbiano forma di documento amministrativo. A tal fine è considerato documento amministrativo:
  1. Ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, interni anche se non relativi ad uno specifico procedimento, detenuti da una P.A. e concernenti attività di pubblico interesse, purché
  2. Ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, anche interni o non relativi ad uno specifico procedimento, detenuti da una P.A. e concernenti attività di pubblico interesse, indipendentemente dalla natura pubblicistica o privatistica della loro disciplina sostanziale.
  3. Ogni rappresentazione grafica, fotocinematografica, elettromagnetica o di qualunque altra specie del contenuto di atti, interni e relativi ad uno specifico procedimento, detenuti da una P.A. e concernenti attività di pubblico interesse, indipendentemente dalla natura pubblicistica o privatistica della loro disciplina sostanziale.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21139
A norma di quanto prevede l'art. 29 della legge 241/1990, quali tra le seguenti disposizioni della stessa legge si applicano espressamente a tutte le amministrazioni pubbliche?
  1. Quelle di cui all'art. 3 (Motivazione del provvedimento).
  2. Quelle di cui all'art. 2-bis (Conseguenze per il ritardo dell'amministrazione nella conclusione del procedimento).
  3. Quelle di cui all'art. 4 (Unità organizzativa responsabile del procedimento).

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21157
A norma della legge di riforma n. 69/2009, le disposizioni della legge 241/1990 concernenti la dichiarazione di inizio attività e il silenzio assenso sono espressione della potestà:
  1. Legislativa esclusiva dello Stato.
  2. Regolamentare degli enti locali.
  3. Legislativa concorrente delle Regioni.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21357
Con riferimento al riesame con esito confermativo del provvedimento adottato, la conversione:
  1. Consiste nel considerare un atto invalido (nullo, a volte annullabile) come appartenente ad altro tipo, di cui esso presenta i requisiti di forma e di sostanza.
  2. Consente la conservazione di un provvedimento invalido mediante l'adozione sopravvenuta di atti infrapocedimentali inizialmente omessi.
  3. É una manifestazione di volontà con cui l'Amministrazione ribadisce una sua precedente determinazione.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21358
Con riferimento al riesame con esito confermativo del provvedimento adottato, la conversione:
  1. Consente la trasformazione del provvedimento invalido in un provvedimento valido diverso di cui ha i requisiti di forma e di sostanza.
  2. È un provvedimento nuovo, autonomo, costitutivo, con cui viene eliminato il vizio di incompetenza relativa.
  3. Si conclude con l'Amministrazione che ribadisce la piena validità del proprio precedente provvedimento.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21360
Con riferimento al riesame con esito confermativo del provvedimento adottato, la riforma:
  1. Ricorre quando l'Amministrazione ritira un atto non ancora efficace.
  2. Consiste in una revisione del provvedimento che non ne comporta una totale eliminazione.
  3. É un provvedimento nuovo, autonomo, costitutivo, che elimina i vizi di legittimità di un atto invalido precedentemente emanato dalla stessa autorità.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21361
Con riferimento al riesame con esito confermativo del provvedimento adottato, la riforma:
  1. Ricorre quando l'Amministrazione ritira un atto non ancora efficace.
  2. Spetta all'autorità che ha emanato l'atto e a quelle che sono legittimate ad una revisione integrale del provvedimento.
  3. Si verifica quando l'Amministrazione a seguito di una nuova ponderazione degli interessi emana un nuovo provvedimento che sostituisce integralmente quello scaduto.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21362
Con riferimento al riesame con esito confermativo del provvedimento adottato, la riforma:
  1. Ricorre quando l'Amministrazione ritira un atto non ancora efficace.
  2. Consiste nella revisione del provvedimento.
  3. Consiste nell'adozione di un nuovo provvedimento che sostituisce integralmente quello scaduto.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21372
Quale tra i seguenti è un riesame del provvedimento amministrativo con esito confermativo?
  1. Rinnovazione.
  2. Riforma.
  3. Conferma.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21403
A norma di quanto dispone l'art. 3 del D.P.R. n. 445/2002,i cittadini dell'Unione europea possono utilizzare le dichiarazioni sostitutive di atto notorio?
  1. Si. Al riguardo si applicano le stesse modalità previste per i cittadini italiani.
  2. Si, limitatamente ai casi in cui si tratti di comprovare stati, fatti e qualità personali certificabili o attestabili da parte di soggetti pubblici o privati italiani.
  3. No. Le dichiarazioni sostitutive di atto notorio possono essere utilizzate solo dai cittadini italiani.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21408
Ai sensi dell'art. 18 del D.P.R. n. 445/2000, quale dei seguenti soggetti può, legittimamente eseguire l'autenticazione di copie (atto o documento)?
  1. Solo il pubblico ufficiale o un notaio.
  2. Pubblico ufficiale dal quale l'atto è stato emesso.
  3. Funzionario comunale o provinciale, purché preposto a servizi al pubblico.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21597
Ricorsi amministrativi ordinari, straordinari, impugnatori, non impugnatori, eliminatori, rinnovatori. Come classificherebbe il ricorso al consiglio provinciale in tema di decadenza dei propri componenti, il quale non comporta l'impugnazione di un provvedimento amministrativo e mira ad ottenere non già l'eliminazione dell'atto, bensì la soluzione della controversia?
  1. Impugnatorio.
  2. Non impugnatorio.
  3. In nessuna delle “classi” di ricorsi citate nelle altre risposte.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21607
Con riferimento alla tradizionale classificazione dei ricorsi amministrativi, è corretto affermare che gli ordinari portano il provvedimento contestato all’esame della massima autorità amministrativa competente in quel “settore”, determinando “la pronuncia della parola ultima e definitiva da parte dell’autorità amministrativa”?
  1. Si.
  2. Dopo la riforma del 2016, la tipologia dei ricorsi ordinari non è più presente nel nostro ordinamento.
  3. No.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 21728
I beni del c.d. demanio accidentale o eventuale:
  1. Possono essere sia beni immobili che mobili.
  2. Possono appartenere solo allo Stato.
  3. Se appartengono allo Stato o alle Province ed ai Comuni assumono il carattere della demanialità.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32004
Il Sindaco oltre ad essere il Capo dell'amministrazione comunale è organo dello Stato preposto all'esercizio di funzioni di interesse statale. Indicare quale funzione è svolta dal Sindaco come capo dell'Amministrazione comunale.
  1. In caso di emergenze sanitarie o di igiene pubblica a carattere esclusivamente locale, emana ordinanze contingibili e urgenti.
  2. Sovrintende allo svolgimento delle funzioni affidategli dalla legge in materia di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria.
  3. Sovrintende agli adempimenti demandatigli dalla legge in materia di statistica.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32008
Sindaco-Ufficiale di Governo e Sindaco-Capo dell'Amministrazione. Indicare quale funzione è svolta dal Sindaco come capo dell'Amministrazione comunale.
  1. In caso di emergenze sanitarie o di igiene pubblica adottare i provvedimenti d'urgenza.
  2. Sovrintende alla vigilanza su tutto quanto possa interessare la sicurezza e l'ordine pubblico, informandone il Prefetto.
  3. Concorre ad assicurare anche la cooperazione della Polizia locale con le Forze di Polizia statali, nell'ambito delle direttive di coordinamento impartite dal Ministro dell'Interno.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32065
Quando il Governo decide in merito allo scioglimento dei Consigli comunali e provinciali, o alla rimozione dei Sindaci, sostituiti da Commissari straordinari, esercita una funzione:
  1. Amministrativa in senso stretto.
  2. Di alta amministrazione.
  3. Politico-costituzionale.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32177
Il giudizio in materia di responsabilità contabile dei funzionari che abbiano causato un danno a terzi, risarcito dalla pubblica amministrazione:
  1. Giurisdizionali della Corte dei Conti.
  2. Di controllo della Corte dei Conti.
  3. Consultive della Corte dei Conti.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32278
Con riferimento ai criteri con cui l'attività interpretativa delle leggi è svolta è possibile distinguere fra una interpretazione letterale, adeguatrice, sistemica, evolutiva, storica, ecc. Quando la disposizione da interpretare viene letta alla luce della volontà del legislatore che l'ha formulata, così come previsto dall'art. 12, comma 1, delle disposizioni sulla legge in generale, l'interpretazione è:
  1. Sistematica.
  2. Letterale.
  3. Storica.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32296
Fermo restando che solo la Costituzione costituisce l'origine del sistema da cui poi derivano le altre fonti in relazione alle quali si pone in rapporto di assoluta superiorità, è possibile tracciare un ordine dei livelli delle fonti del diritto sottostanti alla Carta Costituzionale. Si collocano al livello secondario:
  1. Le fonti legislative che non possono derogare alla Costituzione né alle leggi costituzionali, al diritto dell'U.E. e al diritto internazionale generalmente riconosciuto.
  2. Le fonti subordinate alla legge ordinaria.
  3. Le fonti che possono derogare alla Costituzione.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32298
Fermo restando che solo la Costituzione costituisce l'origine del sistema da cui poi derivano le altre fonti in relazione alle quali si pone in rapporto di assoluta superiorità, è possibile tracciare un ordine dei livelli delle fonti del diritto sottostanti alla Carta Costituzionale. Si collocano al livello secondario:
  1. Regolamenti regionali e locali.
  2. Decreti legislativi e decreti legge.
  3. Leggi costituzionali.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32299
Fermo restando che solo la Costituzione costituisce l'origine del sistema da cui poi derivano le altre fonti in relazione alle quali si pone in rapporto di assoluta superiorità, è possibile tracciare un ordine dei livelli delle fonti del diritto sottostanti alla Carta Costituzionale. Si collocano al livello subsecondario:
  1. Le fonti che non possono derogare regolamenti governativi, regionali e locali.
  2. Le fonti subordinate alla legge ordinaria.
  3. Le fonti che possono derogare alla Costituzione.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32300
Fermo restando che solo la Costituzione costituisce l'origine del sistema da cui poi derivano le altre fonti in relazione alle quali si pone in rapporto di assoluta superiorità, è possibile tracciare un ordine dei livelli delle fonti del diritto sottostanti alla Carta Costituzionale. Si collocano al livello subsecondario:
  1. Regolamenti ministeriali.
  2. Leggi ordinarie, decreti legislativi e decreti legge.
  3. Leggi costituzionali, diritto dell'U.E. e diritto internazionale generalmente riconosciuto.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32324
I regolamenti, intesi come fonti di livello secondario:
  1. Possono derogare al principio di irretroattività della legge.
  2. Sono atti sostanzialmente legislativi, ma formalmente amministrativi.
  3. Se emanati da autorità inferiori possono contrastare con i regolamenti emanati da autorità gerarchicamente superiori.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32342
I regolamenti di esecuzione (art. 17, comma 1, lett. a), l.n. 400/1988):
  1. Sono emanati dal Governo in materie non soggette a riserva assoluta di legge, volti a sostituire la legge vigente.
  2. Sono destinati a specificare una disciplina di rango legislativo con norme di dettaglio.
  3. Sono volti a disciplinare il funzionamento delle pubbliche amministrazioni secondo disposizioni dettate dalla legge.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32386
Eventuali variazioni durante l'esercizio degli obiettivi della performance organizzativa e individuale sono inserite all'interno del Piano della performance?
  1. Non necessariamente.
  2. No, il Piano della performance è un documento programmatico triennale. Eventuali variazioni saranno inserire nella Relazione della performance.
  3. Si, lo prevede espressamente l'art. 10 del D.Lgs. n. 150/2009.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32387
Eventuali variazioni durante l'esercizio degli indicatori della performance organizzativa e individuale sono inserite all'interno del Piano della performance?
  1. Solo le variazioni che risultano essere di notevole entità.
  2. No, il Piano della performance è un documento programmatico triennale. Eventuali variazioni saranno inserire nella Relazione della performance.
  3. Si, lo prevede espressamente l'art. 10 del D.Lgs. n. 150/2009.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32406
L’Organismo indipendente di valutazione della performance (OIV) è nominato:
  1. Dal Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato.
  2. Dal Dipartimento della Funzione Pubblica.
  3. Dall'organo di indirizzo politico- amministrativo di ciascuna p.a.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32479
Il nuovo art. 55-bis del D.Lgs. n. 165/2001 introdotto dalla novella del 209 distingue infrazioni disciplinari di minore gravità e infrazioni più gravi. Per quale delle seguenti infrazioni si applica la disciplina stabilita dal contratto collettivo?
  1. Per le sanzioni per le quali è previsto il rimprovero verbale.
  2. Per tutte le sanzioni ad eccezione del licenziamento disciplinare.
  3. Per tutte le sanzioni ad eccezione del licenziamento senza preavviso.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32550
La Costituzione stabilisce un limite minimo di età per l'ufficio di Presidente della Repubblica?
  1. No, la Costituzione fissa solo un limite massimo di età.
  2. No, ma tale limite è assunto per consuetudine uguale al limite minimo di età per l'ufficio di magistrato.
  3. Si, la Costituzione indica il limite massimo di 50 anni.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32639
Il Presidente della Repubblica può cessare dalla carica per decadenza?
  1. No, la carica non può cessare in nessun caso per decadenza.
  2. Si, a seguito di condanna per alto tradimento o di attentato alla Costituzione.
  3. Si, quando viene meno uno dei requisiti di eleggibilità.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32779
Dispone l'art. 90 della Costituzione che il Presidente della Repubblica non è responsabile degli atti compiuti nell'esercizio delle sue funzioni, tranne che per alto tradimento o per attentato alla Costituzione. Cosa di intende per attentato alla costituzione?
  1. Ogni comportamento doloso diretto a sovvertire le istituzioni costituzionali o a violare la Costituzione.
  2. Ogni comportamento doloso, che offendendo la personalità interna o internazionale dello Stato, costituisca una violazione del dovere di fedeltà.
  3. Ogni comportamento anche non doloso che impedisca il regolare svolgimento della Presidenza della Repubblica.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32780
Dispone l'art. 90 della Costituzione che il Presidente della Repubblica non è responsabile degli atti compiuti nell'esercizio delle sue funzioni, tranne che per alto tradimento o per attentato alla Costituzione. Cosa di intende per alto tradimento?
  1. Ogni comportamento anche non doloso che impedisca il regolare svolgimento della Presidenza della Repubblica.
  2. Ogni comportamento doloso diretto a sovvertire le istituzioni costituzionali o a violare la Costituzione.
  3. Ogni comportamento doloso, che offendendo la personalità interna o internazionale dello Stato, costituisca una violazione del dovere di fedeltà.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32811
In relazione al potere legislativo e alla relativa funzione, il Presidente della Repubblica:
  1. Commuta le pene (art. 87 Cost.).
  2. Invia messaggi alle Camere (art. 77 Cost.).
  3. Nomina, nei casi indicati dalla legge, i funzionari dello Stato, di regola di grado più elevato (art. 87 Cost.).

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32897
A norma del dettato Costituzionale ai Comuni sono attribuite compartecipazioni al gettito di tributi erariali?
  1. Si, riferibile al loro territorio, per espressa previsione di cui all’art. 118 Cost.
  2. Nessuna delle altre risposte è corretta; la Costituzione nulla dispone circa l’autonomia finanziaria dei Comuni.
  3. No, per espressa previsione Costituzionale di cui all’art. 118 Cost.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32898
A norma del dettato Costituzionale alle Città metropolitane sono attribuite compartecipazioni al gettito di tributi erariali?
  1. Si, riferibile al loro territorio, per espressa previsione di cui all’art. 118 Cost.
  2. Nessuna delle altre risposte è corretta; la Costituzione nulla dispone circa l’autonomia finanziaria delle Città metropolitane.
  3. No, per espressa previsione Costituzionale di cui all’art. 118 Cost.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32899
A norma del dettato Costituzionale alle Regioni sono attribuite compartecipazioni al gettito di tributi erariali?
  1. No, per espressa previsione Costituzionale di cui all’art. 118 Cost.
  2. Nessuna delle altre risposte è corretta; la Costituzione nulla dispone circa l’autonomia finanziaria delle Regioni.
  3. Si, riferibile al loro territorio, per espressa previsione di cui all’art. 118 Cost.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32961
Quale/quali funzioni del Consiglio regionale sono direttamente individuate da norme costituzionali?
  1. L'iniziativa legislativa statale.
  2. Le funzioni di alta amministrazione come la nomina dei titolari di organi regionali.
  3. L'approvazione degli atti di enti dipendenti dalla Regione.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 32991
Dispone la Costituzione che il sistema di elezione dei componenti della Giunta regionale è disciplinato con:
  1. Legge della Repubblica, che stabilisce anche la durata degli organi elettivi.
  2. Regolamento adottato dal Governo.
  3. Legge della Regione nei limiti dei principi fondamentali stabiliti con legge della Repubblica.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43078
Su quale dei seguenti atti amministrativi della Regione, a norma del dettato costituzionale, si esercita il controllo di legittimità?
  1. Nessuna delle altre risposte proposte è corretta. L'art. 125 della Costituzione che prevedeva il controllo di legittimità sugli atti amministrativi è stato abrogato dalla Legge Costituzionale n. 3/2001.
  2. Gli atti generali di indirizzo.
  3. Le piante organiche e relative variazioni.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43082
Quale dei seguenti articoli della Costituzione è stato completamente abrogato dalla L. Cost. n. 3 del 18/10/2001?
  1. L'art. 114 che recitava "La Repubblica si riparte in Regioni, Province e Comuni".
  2. La L. Cost. 3/2001 ha abrogato il solo articolo 124 che prevedeva la figura del Commissario del Governo.
  3. L'art. 115 che recitava "Le Regioni sono costituite in enti autonomi con propri poteri e funzioni secondo i principi fissati nella Costituzione".

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43101
Può essere disposto lo scioglimento del Consiglio in caso di ragioni di sicurezza nazionale?
  1. Si, per espressa previsione dell’art. 126 della Costituzione.
  2. No, il Consiglio regionale non può mai essere sciolto.
  3. No, il Consiglio regionale può essere rimosso solo qualora abbia compiuto gravi violazioni di legge.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43331
Quando la Corte Costituzionale giudica sulle controversie relative alla legittimità costituzionale delle leggi e degli atti aventi forza di legge dello Stato e delle Regioni:
  1. Svolge un controllo di merito.
  2. Svolge una funzione di garanzia.
  3. Svolge una funzione amministrativa.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43332
Quando la Corte Costituzionale giudica sui conflitti di attribuzione tra i poteri dello Stato e su quelli tra lo Stato e le Regioni, e tra le Regioni:
  1. Svolge una funzione amministrativa.
  2. Svolge un controllo di merito.
  3. Svolge una funzione giurisdizionale.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43333
Quando la Corte Costituzionale giudica sui conflitti di attribuzione tra i poteri dello Stato e su quelli tra lo Stato e le Regioni, e tra le Regioni:
  1. Svolge una funzione amministrativa.
  2. Svolge un controllo di merito.
  3. Svolge un controllo di legittimità.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43334
Quando la Corte Costituzionale giudica sui conflitti di attribuzione tra i poteri dello Stato e su quelli tra lo Stato e le Regioni, e tra le Regioni:
  1. Svolge una funzione amministrativa.
  2. Svolge una funzione di garanzia.
  3. Svolge una funzione arbitrale.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43336
Quando la Corte Costituzionale giudica sulle accuse promosse contro il Presidente della Repubblica:
  1. Svolge una funzione amministrativa.
  2. Svolge una funzione puramente arbitrale.
  3. Svolge un controllo di merito.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43387
La Costituzione italiana fissa in 315 il numero dei Senatori. I sei senatori eletti nella circoscrizione Estero:
  1. Non sono compresi tra i 315 come quelli eletti nel Camera dei Deputati.
  2. Sono da aggiungere ai 315 membri.
  3. Sono compresi tra i 315 membri.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43427
Ai sensi dell'art. 56 della Costituzione, sono eleggibili a deputati tutti gli elettori che hanno compiuto i 25 anni di età. In che data deve avvenire il compimento dell'età?
  1. Nel giorno di indizione delle elezioni.
  2. Nel giorno delle elezioni.
  3. Nel giorno indicato con il provvedimento che indice le elezioni.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43451
Nel fissare il numero minimo dei senatori di ciascuna Regione, la Costituzione prevede due eccezioni. Quali Regioni sono interessate a tali eccezioni?
  1. Il Trentino-Alto Adige e l'Umbria.
  2. Il Molise e la Valle d'Aosta.
  3. La Basilicata e il Molise.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43457
Dispone la Costituzione all'art. 56 che la ripartizione dei seggi tra le circoscrizioni, fatto salvo il numero dei seggi assegnati alla circoscrizione Estero, si effettua:
  1. Dividendo il numero degli abitanti della Repubblica, quale risulta dall'ultimo censimento generale della popolazione, per seicentodiciotto e distribuendo i seggi in proporzione alla popolazione e al territorio di ogni circoscrizione, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti.
  2. Dividendo il numero degli abitanti della Repubblica, quale risulta dall'ultimo censimento generale della popolazione, per seicentodiciotto e distribuendo i seggi in proporzione alla popolazione di ogni circoscrizione, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti.
  3. Dividendo il numero degli abitanti della Repubblica, quale risulta dall'ultimo censimento generale della popolazione, per seicentotrenta e distribuendo i seggi in proporzione alla popolazione di ogni circoscrizione, sulla base dei quozienti interi e dei più alti resti.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43629
Il programma, il calendario e l'ordine del giorno (delle sedute), sono gli atti espressivi dell'organizzazione della programmazione dei lavori delle Camere. Il calendario:
  1. É lo strumento con cui si indicano gli argomenti che verranno esaminati nei prossimi mesi (almeno due) con le relative priorità.
  2. É lo strumento con cui si organizzano i lavori della singola seduta.
  3. É lo strumento con cui si indicano quali argomenti verranno trattati nelle sedute, di norma nell'arco di due - tre settimane.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43630
Il programma, il calendario e l'ordine del giorno (delle sedute), sono gli atti espressivi dell'organizzazione della programmazione dei lavori delle Camere. L'ordine del giorno della seduta.
  1. É lo strumento con cui si indicano quali argomenti verranno trattati nelle sedute, di norma nell'arco di due - tre settimane.
  2. É lo strumento con cui si indicano gli argomenti che verranno esaminati nei prossimi mesi (almeno due) con le relative priorità.
  3. È lo strumento che indica il giorno e l'ora di svolgimento di una seduta, con l'elenco degli argomenti che saranno discussi nel corso della seduta e il loro ordine di esame.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43895
A norma del disposto di cui all'art. 95 della Costituzione, a quale giurisdizione è sottoposto il Presidente del Consiglio dei ministri per i reati commessi nell'esercizio delle sue funzioni?
  1. Alla giurisdizione della Corte dei Conti.
  2. Alla giurisdizione ordinaria.
  3. Alla giurisdizione del Consiglio di Stato.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 43984
I membri elettivi del Consiglio durano in carica ----------- (1) anni e ----------- (2) rieleggibili. Completare con l'opzione corretta.
  1. Sette - non sono immediatamente.
  2. Dieci - sono immediatamente.
  3. Quattro - non sono immediatamente.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 54001
Indicare quale affermazione sulla magistratura non è consona a quanto dispone l’art. 104 della Costituzione.
  1. I membri elettivi del Consiglio durano in carica dieci anni e non sono immediatamente rieleggibili.
  2. Il Consiglio superiore della magistratura è presieduto dal Presidente della Repubblica.
  3. Sono membri di diritto del Consiglio Superiore della magistratura il primo Presidente e il Procuratore generale della Corte di cassazione.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 54079
Indicare quale delle seguenti affermazioni esprime il principio dell'obbligo di motivazione dei provvedimenti giurisdizionali.
  1. Tutti i provvedimenti giurisdizionali devono essere motivati.
  2. Il giudice deve agire scevro da pregiudizi e preconcetti e garantire la correttezza del giudizio.
  3. Nessuno può essere distolto dal giudice naturale precostituito per legge.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 54186
Lo Stato si compone di tre elementi costitutivi ed essenziali: un elemento personale (popolo), un elemento spaziale (territorio), un elemento organizzativo (sovranità). Fa parte del territorio la piattaforma continentale, ossia:
  1. La porzione di territorio delimitata da confini naturali o artificiali stabiliti sulla base di trattati internazionali.
  2. La fascia di mare costiero interamente sottoposta alla sovranità dello Stato che, di norma, termina a 12 miglia marine dalla costa.
  3. Quella parte dei fondi marini e il loro sottosuolo al di là del mare territoriale fino al limite esterno del margine continentale o fino a 200 miglia marine.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 54312
La fase costitutiva permette l'approvazione del progetto di legge da parte della Camera e può seguire tra diversi procedimenti: ordinario, decentrato, misto. Nel procedimento ordinario:
  1. La commissione redigente svolge una funzione istruttoria.
  2. La commissione permanente competente per materia svolge le fasi del procedimento.
  3. Vi è una collaborazione dell'Assemblea e delle Commissioni, e rappresenta un procedimento intermedio fra quello ordinario e quello decentrato.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 54340
Con riferimento alla fase dell'integrazione dell'efficacia di una legge approvata dalle Camere; la pubblicazione:
  1. È effettuata entro 30 giorni dalla promulgazione.
  2. È effettuata su tutti i Bollettini Regionali.
  3. Costituisce la prima fase.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 54365
É possibile che una legge sia promulgata dal Presidente della Repubblica entro il termine stabilito dal Parlamento?
  1. Si. Se le Camere, ciascuna a maggioranza assoluta dei propri componenti, ne dichiarano l'urgenza, la legge è promulgata nel termine da essa stabilito.
  2. Si, devono essere promulgate entro i termini stabiliti dal Parlamento le leggi costituzionali.
  3. No. I termini di promulgazione sono stabiliti dal Presidente della Repubblica.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 54524
Il rendiconto consultivo dello Stato è approvato annualmente:
  1. Con decreto-legge.
  2. Con legge.
  3. Con decreto legislativo.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 54562
La Costituzione votata:
  1. Comprende le norme sull'organizzazione statale ed i principi fondamentali dello Stato, nonché i diritti fondamentali dei cittadini.
  2. É modificabile a mezzo degli ordinari strumenti legislativi.
  3. É adottata volontariamente e liberamente dal popolo, attraverso un apposito organo.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 54690
Cosa dispone l'art. 10 della Costituzione sulla condizione giuridica dello straniero?
  1. La condizione giuridica dello straniero è regolata la leggi speciali adottate dal Governo.
  2. L'ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute.
  3. Tutti gli stranieri hanno diritto d'asilo nel territorio della Repubblica.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 54856
Il principio costituzionale (art. 25) della irretroattività della legge penale significa che:
  1. Nessuno può essere punito se non in forza di una legge che sia entrata in vigore prima del fatto commesso, salvo il favor rei, ossia l'applicazione di una legge precedente più favorevole al reo anche se è intervenuta sentenza irrevocabile di condanna.
  2. Nessuno può essere punito se non in forza di una legge che sia entrata in vigore prima del fatto commesso, salvo il favor rei, ossia l'applicazione di una legge precedente più favorevole al reo purché non sia intervenuta sentenza irrevocabile di condanna.
  3. Nessuno può essere punito se non in forza di una legge che sia entrata in vigore prima del fatto commesso anche se la legge precedente era più favorevole al reo.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Assistenti giudiziari: batteria 54917
Quale delle seguenti affermazioni non è conforme al quadro dei principi costituzionali contenuti nel titolo III della prima parte della Costituzione?
  1. Tutela delle lavoratrici madri.
  2. La durata massima della giornata lavorativa è stabilita dalla legge.
  3. È compito delle associazioni di categoria dei lavoratori e delle associazioni datoriali curare la formazione e l'elevazione professionale dei lavoratori.

Eliminata dal Ministero della Giustizia a mezzo avviso pubblicato in data 4 maggio 2017

Per segnalare eventuali errori e/o incongruenze scrivere:

  1. un commento sulla bacheca del nostro spazio facebook (metodo più veloce)
  2. una email a segnalazioni@quiz-concorsi-online.com

indicando: il concorso, la materia, il numero della domanda e il commento all'errore.

Aiuto Leggi la guida

Impostazioni generali
Imposta le opzioni di configurazione prima di inziare una nuova simulazione
Opzioni di configurazione
  • Aiuto
  • Aiuto
  • Mostra la risposta corretta Aiuto
  • Mostra informazioni aggiuntive Aiuto
  • modifica l'ordine delle risposte Aiuto
Opzioni di importazione
Importa le statistiche di un concorso da file

Se hai salvato le statistiche di un concorso con le relative impostazioni e desideri riprendere le esercitazioni da dove le avevi lasciate, carica il file con estensione .qcos utilizzando il modulo sottostante.

  • Aiuto
oppure
Carica simulazione da file

Se hai salvato una simulazione con le relative impostazioni e desideri ripeterla, carica il file con estensione .qco utilizzando il modulo sottostante.

  • Aiuto
Ministero Della Giustizia: Concorso Per 800 Posti Di Assistente Giudiziario - 2017

Avvia una

Oppure personalizza il tuo test

Assistenti giudiziari: batteria 1 (1000 Dom. )

OPPURE

OPPURE


Assistenti giudiziari: batteria 2 (1000 Dom. )

OPPURE

OPPURE


Assistenti giudiziari: batteria 3 (1000 Dom. )

OPPURE

OPPURE


Assistenti giudiziari: batteria 4 (1000 Dom. )

OPPURE

OPPURE


Assistenti giudiziari: batteria 5 (1000 Dom. )

OPPURE

OPPURE


 

Torna su